Libero ?

Ci vorrebbe del tempo
che permetta riposo
il cuore si svuota
la testa si apre
il mondo si spacca
esattamente in due parti

In questo abisso di fuoco
uomini si aggirano al buio
pronti a divorarsi feroci
E nascosto nel branco io stesso
corro, striscio, mi affanno
cercando qualcosa di cui potermi nutrire

In un angolo di quiete
insetti tessono tele
si sentono gocce cadere
morbidi canti mi scaldano il cuore
Attorno a me soltanto il silenzio
ed un cielo sgombro di nubi
La luce mi passa attraverso
e cancella ogni dolore

Libero dal bene e dal male
libero dal destino previsto
libero dall'inimicizia e dalla maldicenza
libero da ogni schiavit├╣ terrena
Posso finalmente mangiare

In questo amplesso di fiamma
uomini bruciano come cerini
sazi e satolli come brutti insetti
E nascosto nel branco io stesso
mi sdraio per terra, respiro e mi inganno
mentre lascio che il cibo ingoiato
dolcemente inesorabile
mi avveleni